Home » Videogiochi

Pac-Man (Puckman – 1980 – Namco)

13 06 2009 2 Commenti Scritto da:

arc_pac_man_1Mangiando una pizza con gli amici a Tohru Iwatani venne l’idea che realizzò solo 14 anni dopo: Pac man. Il personaggio di questo storico videogioco  è infatti  una pizza alla quale è stato tolto uno spicchio. Il nome originale era Puckman ovvero qualcosa di simile a ‘tenere la bocca ben chiusa’ in giapponese, ma quando la Midway dovette pubblicarlo in America il nome fu cambiato in Pac Man per evitare la scomoda assonanza con ‘Fuckman’.

La meccanica di gioco è semplice e avvincente:  in un labirinto il personaggio deve mangiare tutte le pilllole presenti per completare il livello. Ad ostacolarlo ci sono quattro fantasmini che, se toccati, fanno perdere una vita. Per difendersi Pacman può mangiare dei pilloloni che rendono ‘commestibili’ gli stessi fantasmi. I livelli sono tutti uguali e il gioco può proseguire all’infinito se si è abbastanza bravi, anche se un bug rende impossibile giocare al livello 256 (guarda caso FF in esadecimale) in quanto il labirinto è visibile solo per metà dato che il resto è riempito di simboli e icone. Leggende metropolitane narrano le gesta di chi, conoscendo a memoria la struttura del labirinto, è riuscito a completare il livello 256 e continuare oltre!

Pac Man fu un successo clamoroso all’uscita negli arcade (fu commercializzato nell’arco di sette anni) e presto arrivarono le conversioni per le consolle casalinghe e gli home computer. In particolare nel 1981 fu pubblicata la versione per Atari 2600 (all’epoca la consolle più diffusa), che faceva abbastanza schifo con una grafica approssimativa e soprattutto con un solo fantasma alla volta. nonostante le limitazioni dell’hardware si poteva fare davvero di più e il motivo dell’approssimazione di questa conversione è dovuto soprattutto alla fretta di pubblicare il gioco sfruttando il successo in sala giochi. Il grosso flop che ne derivò fu uno dei primi segnali che la fine dell’età del vcs stava per arrivare solo un paio di anni dopo. Altre conversioni furono pubblicate per: Exidy Sorcerer (1981), Atari 5200, 400 e 800 (1982), VIC-20 (1982), Colecovision (1983), Intellivision (1983), PC [MS-DOS] (1983), Acorn Electron (1984), MSX (1984), Amstrad CPC (1985), Atari ST (1986), Commodore C64, Apple II, Sharp X68000, senza contare le versioni per consolle a 8 16 32 e 128 bit, le versioni per cellulari, palmari, ipod e quelle giocabili online.

Pac Man ebbe una lunga lista di sequel tra cui quello di maggior successo è stato probabilmente Ms. Pac Man (1982), che introduceva un po’ di variabilità nella struttura dei labirinti, oltre al rossetto e al fiocco rosso! Il cabinato di Ms Pac Man appare anche nella nota serie Friends come regalo di matrimonio di Phoebe a Chandler e Monica.

La creazione di Tohru Iwatani è diventata nel tempo una vera e propria icona, e nell’immaginario collettivo è sinonimo di videogiochi. Oltre ai vari Videogiochi fu creata anche una serie animata e il protagonista fu anche testimoial pubblicitario per vari prodotti (ad esempio la Pac Man Pasta). Le citazioni e i rimandi a Pacman nella cultura popolare, nel cinema e nella tv sono innumerevoli, vi consiglio di leggere la completissima pagina Wikipedia del gioco per approfondire.

Come valutare una vera e propria leggenda del videogiochi? Solo con il massimo dei voti!

Voto: 10/10

Articoli correlati:

City Connection (Jaleco - 1985)
Qualche settimana fa un am...
Impossible Mission (Epyx - 1984)
"Another visitor, stay a ...
Speciale: Il mio primo videogioco...
Che siate dei videogiocatori i...

2 Commenti »

  • alessandro - l'altro dice:

    un gioco storico, spettacolare. molto ripetitivo, i “quadri” sono sempre uguali, i nemici sono sempre i 4 fantasmini, ma estremamente affascinante. è il classico gioco che non ti “compra” con la grafica ma dopo la prima partita subbentra quella voglio di battere continuamente il proprio record.

    non li fanno più questi giochi.

    sono i classici schiacciapensieri. ti ci metti a giocare e passi il tempo senza pensare a trame di gioco, cosa da scoprire ecc….

    torniamo a quei tempi!!!

  • cdp76 (author) dice:

    è vero, una partita e via!
    La cosa che più manca ai giochi di adesso è il fattore ‘record’ per confrontarsi con gli amici..

    ma probabilmente siamo noi che siamo vecchi!

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o un trackback dal tuo sito o blog. Puoi anche sottoscrivere questi commenti via RSS.

Sii gentile. Niente volgarità. Resta in argomento. No spam.

Puoi utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo Blog supporta i Gravatar! Per ottenere il tuo gravatar registrati gratuitamente su Gravatar.

Subscribe to comments on this post

SprinTrade - Come guadagnare soldi con l'affiliazione