Home » Videogiochi

Half Life (1998 – Valve)

07 05 2012 Nessun Commento Scritto da:

Half Life rappresenta una pietra miliare nella storia dei videogiochi e del genere FPS (first person shooter) in particolare.

Fino alla sua comparsa lo schema tipico di questo genere di videogame era: spara a tutto quello che si muove, trova la chiave, apri la porta e così via. Il re del genere era Doom e la sua reincarnazione Quake, sviluppati  dalla id Software e dal grande John Carmack in particolare.  Il neo di questi giochi era che si puntava molto sull’azione frenetica e sull’impatto visivo a discapito della storia e dell’utilizzo della materia grigia in luogo dei riflessi.

Solo con Duke Nukem 3D della 3D realms si era iniziato a vedere un approccio lievemente più tattico con l’uso di telecamere di sicurezza e giochi di astuzia per terminare i livelli proposti.

Ai tempi inoltre ogni software house cercava di sviluppare il proprio motore grafico (prima il simil 3d di Wolfenstein e Doom e poi il 3d reale di Quake e Unreal) con notevole dispendio di energia, mentre la neonata Valve decise di prenderne uno in licenza, adattarlo ai propri scopi e concentrarsi sullo sviluppo delle meccaniche di gioco e della storia. E così su una evoluzione del motore di Quake nasce Half Life, il primo ‘Science Fiction First person shooter”!

Nel gioco vestite i panni di Gordon Freeman, uno scienziato appena arrivato nella base di Black Mesa e, proprio durante la vostra prima partecipazione ad un esperimento verrete coinvolti in un disastroso incidente che aprirà le porte del nostro pianeta a mostri giunti da un’altra dimensione.
Pur non avendo un addestramento di tipo militare vi troverete a dover far fronte alla situazione aiutando gli altri scienziati e le guardie della sicurezza: per andare avanti nel gioco non sarà necessario solo sparare ma anche usare la testa risolvendo rompicapi e sfruttando tutto ciò che l’ambientazione vi mette a disposizione.
Poco dopo l’inizio del gioco inoltre capirete che gli alieni non sono l’unico pericolo da affrontare ma la base è stata assaltata anche dai marines, i quali non hanno intenzione di lasciare in giro sopravvisuti che possano raccontare quello che è avvenuto nella base.

Questo gameplay, innovativo e ambizioso ai tempi, era inoltre supportato da una regia molto curata: tutta la parte introduttiva in cui viaggiate all’interno della base a bordo di un trenino di servizio e ascoltate i vari annunci della base, muovendovi liberamente nel vagone per osservare lo scenario vi farà sentire realmente nei panni di Freeman, inoltre potrete parlare con i vari colleghi i quali molto realisticamente vi saluteranno o vi chiederanno di non farli perdere tempo!

Half Life, convertito in seguito alla prima uscita su IBM PC anche per Playstation 2, ha avuto alcune espansioni (opposing force e blue shift) e anche un seguito nel 2003  su pc e poi su xbox 36 e playstation 3 .

A mio parere Half Life è il vero papà degli fps moderni, e se non ci avete mai giocato dovete concedergli una occasione!

Voto: 9/10

Link:

Half Life su Wikipedia

Articoli correlati:

Indianapolis 500 (1989 - Papyrus)
Ai tempi del liceo, a casa deg...
Monkey Island 2: LeChuck's Revenge (LucasArts - 1991)
Squadra che vince non si cambi...
Silpheed (Game Arts - 1993)
La terra è in pericolo. Questo...

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o un trackback dal tuo sito o blog. Puoi anche sottoscrivere questi commenti via RSS.

Sii gentile. Niente volgarità. Resta in argomento. No spam.

Puoi utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo Blog supporta i Gravatar! Per ottenere il tuo gravatar registrati gratuitamente su Gravatar.

Subscribe to comments on this post

SprinTrade - Come guadagnare soldi con l'affiliazione