Home » Videogiochi

Prince of Persia (Broderbund – 1989)

08 03 2011 Nessun Commento Scritto da:



Nel 1989 esce per Apple II un gioco a piattaforme, creato da Jordan Mechner, all’apparenza semplice ma destinato ad un grande successo grazie ad alcune innovazioni che lo resero unico nel suo genere.

Ricordo di essermi imbattuto per la prima volta nel gioco della Broderbund su un pc (la versione per IBM esce nel 1990 assieme a quella Amiga e Atari ST) con monitor a fosfori verdi e già lì rimasi colpito, nonostante la scarna grafica monocromatica, dalla fluidità delle animazioni del personaggio principale. Viene infatti usata qui, per la prima in un videogioco, la tecnica di animazione detta ‘Rotoscoping’ che consiste nel riprodurre con lo sprite del personaggio i movimenti di un attore reale; la leggenda narra che Mechner abbia utilizzato il fratello come modello per il capture. la tecnica sarà utilizzata in seguito anche nei popolari giochi Another world e Flashback e vedrà in anni più recenti la sua evoluzione nel motion capture usato anche per film e videogiochi 3D.

L’uso del rotoscoping é probabilmente il marchio di fabbrica dell’originale Prince of Persia ma il gioco presenta altre caratteristiche interessanti: in particolare il fatto che, sullo stile di Impossible Mission, il gioco ha una durata predefinita e deve essere completato entro 60 minuti di gioco, senza possibilità di salvataggio. Inoltre il gioco presentava la peculiarità di avere combattimenti all’arma bianca, la difficoltà nell’eseguire salti e le chicche come la possibilità di aggrapparsi ai bordi dei precipizi, le varie trappole sparse per i livelli e così via.

La storia invece non é nulla di che: ambientato nella Persia medioevale vi vede nei panni di un eroe impegnato a salvare la sua amata dal cattivo Visir che l’ha imprigionata nel suo palazzo. Partendo dalle segrete il gioco sarà una corsa contro il tempo nel labirintico palazzo reale dove oltre a salvare la principessa si potrà diventare principi della Persia.

Il gioco della Broderbund ebbe un ottimo successo e viene convertito per tutte le console e home PC del periodo, avrà un seguito nel 1993 (the shadow and the flame) e in tempi più recenti una versione in 3D (le sabbie del tempo) per console a 128 bit e pc che pure ha avuto un buon successo e anche una trasposizione cinematografica. La versione originale continua ad oggi ad essere riproposta sui vari marketplace e nelle versioni Java per telefoni cellulari.

In definitiva Prince of Persia è un grande classico che non può mancare nel curriculum di qualsiasi videogiocatore che si rispetti.

Voto: 7,5/10

Pagina Wikipedia del gioco:

http://it.wikipedia.org/wiki/Prince_of_Persia_(1989)

Articoli correlati:

Indianapolis 500 (1989 - Papyrus)
Ai tempi del liceo, a casa deg...
Michael Jackson's Moonwalker (1990 - Sega)
Due anni dopo l'uscita del fil...
Ico (2001 - Sony)
Nel 2001, come esclusiva su pl...

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o un trackback dal tuo sito o blog. Puoi anche sottoscrivere questi commenti via RSS.

Sii gentile. Niente volgarità. Resta in argomento. No spam.

Puoi utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo Blog supporta i Gravatar! Per ottenere il tuo gravatar registrati gratuitamente su Gravatar.

Subscribe to comments on this post

SprinTrade - Come guadagnare soldi con l'affiliazione